Direzione regionale Lazio

Ti trovi in: Home - Servizi - Enti del volontariato: 5 per mille anno 2019

Enti del volontariato: 5 per mille anno 2019

ENTI DEL VOLONTARIATO: 5 PER MILLE ANNO 2019

Enti del volontariato con sede nel Lazio che richiedono l’ammissione al riparto del 5 per mille per il 2019

Si ricorda che
• gli enti che non hanno presentato nel 2018 domanda per partecipare al riparto del 5 per mille
• gli enti che, pur avendo presentato domanda nel 2018, risultati privi dei requisiti (non rientranti nell’elenco permanente 2019)
devono presentare entro il 7 maggio 2019 la domanda telematica di ammissione al riparto (utilizzando le credenziali Fisconline o tramite intermediario) e inviare alla Direzione regionale del Lazio, a pena di decadenza, entro il 1° luglio 2019 una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi dell’art. 45 del DPR n. 445/2000 (Modello di dichiarazione sostitutiva), sottoscritta dal rappresentante legale e corredata da una copia di un documento di identità dello stesso.

Enti presenti nell’elenco permanente che hanno variato il rappresentante legale

Gli enti ammessi al riparto nel 2018 che hanno variato il rappresentate legale dalla presentazione dell’ultima dichiarazione sostitutiva inviata, devono trasmettere entro il 1° luglio 2019, a pena di decadenza, la Dichiarazione sostitutiva variazione rappresentante legale, corredata da copia di un documento di identità del nuovo rappresentante.
                                                                        ***
Le dichiarazioni sostitutive devono essere inviate dal rappresentante legale dell’ente tramite PEC all’ indirizzo dr.lazio.gtpec@pce.agenziaentrate.it oppure mediante raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzo: Agenzia delle Entrate – Direzione regionale del Lazio – Ufficio Gestione Tributi - Via G. Capranesi, 54 – 00155 Roma.

Mancato rispetto dei termini

Gli Enti che non presentano nei termini la domanda telematica e/o le dichiarazioni sostitutive, hanno facoltà di regolarizzare l’iscrizione eseguendo gli adempimenti entro il 30 settembre 2019 e versando contestualmente una sanzione di 250 euro. Il versamento è effettuato utilizzando il modello “F24 Versamenti con elementi identificativi ” (F24 ELIDE) con il codice tributo 8115.
Anche in presenza di regolarizzazione, i requisiti sostanziali richiesti per l’accesso al riparto del 5 per mille devono essere posseduti alla data di scadenza originaria della domanda di ammissione (7 maggio 2019).